Categorie
Gastronomia

I cinque continenti del mondo e la sua gastronomia

Uno degli aspetti culturali che si distingue quando si viaggia in un paese straniero è la sua gastronomia. lui arte culinaria, le abitudini e gli ingredienti autoctoni di ogni paese possono variare notevolmente da una regione all’altra, quindi ci sono molti a cui piace assaggiare i piatti tradizionali di un determinato paese quando viaggiano. In generale, le tradizioni culinarie di tutto il mondo possono essere divise per continenti come vedrai di seguito.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

America

A partire dal Nord America, si può fare una chiara distinzione tra la cucina del Canada, gli Stati Uniti e i piatti tipici del Messico, quest’ultimo attualmente incluso tra i piatti più importanti e famosi al mondo.

Il popolare cucina tex-mex, con le sue origini in Nord America, è una delle tradizioni culinarie con la più grande fama mondiale. L’insieme di piatti che compongono la cucina Tex-Mex risponde a una fusione tra stile messicano e americano in termini generali.

Importanza della cucina messicana in America

Negli Stati Uniti, la cultura gastronomica nasce da un misto tra diverse cucine del mondo a causa del numero di immigrati provenienti da Europa, Asia e Africa. La cucina canadese è in gran parte legata alle diverse culture indigene che hanno abitato il paese nel corso dei secoli, motivo per cui oggi è così varia.

I piatti tipici dei diversi paesi del Sud America variano notevolmente da paese a paese, anche se molti dei piatti tipici di ciascuno di essi sono molto simili e differiscono per alcuni ingredienti. Sottolineano i cibi tipici del Perù e della Colombia, nonché la gastronomia ecuadoriana.

I frutti nativi di foreste e campi tropicali, come la guava, la papaia o il mango sono molto frequenti tra i diversi dessert del Sud America. Allo stesso modo, patate dolci, manioca e mais sono alcuni degli ingredienti più comunemente usati.

Ricetta tipica alfajores dall'Argentina

Infine, in America Centrale c’è anche un’alta influenza della cucina indigena, spagnola e africana. I piatti tipici di ciascuno dei paesi che compongono l’America centrale si distinguono per i loro sapori forti, pieni di aroma e colore.

Europa

La cucina mediterranea si distingue per l’uso di una vasta gamma di prodotti di origine vegetale, ovvero frutta, verdura, noci e legumi. C’è anche una grande presenza di pane e altri cereali come il grano. L’olio d’oliva è il grasso principale e viene utilizzato per la preparazione di infiniti piatti tipici di diversi paesi europei.

Ingredienti dietetici mediterranei

La cucina spagnola è probabilmente una delle più popolari per i turisti di tutto il mondo, con le famose tapas spagnole alla testa. La frittata di patate o la paella valenciana, tra molti altri piatti di origine puramente spagnola, sono una delle principali attrazioni turistiche a livello internazionale.

Da parte sua, il Gastronomia italiana È forse il più imitato al mondo. Naturalmente, i piatti più famosi in Italia sono la pizza, il risotto e la pasta, anche se l’elenco dei piatti tipici e delle salse (pesto, bolognese, carbonara …) è molto più ampio. Attualmente, la quantità di ricette per la pizza è infinita: pizza ai frutti di mare, napoletana, quattro formaggi, margarita, ecc.

La cultura gastronomica francese ha influenzato quella di molti altri paesi ed è per questo che attualmente è tra le più importanti al mondo. Grazie alla varietà regionale della Francia, l’elenco dei piatti tipici è quasi infinito.

Varietà di quiche lorraine

Se ci spostiamo un po ‘di più verso il nord Europa, in particolare in Germania, ci troveremo di fronte a una gastronomia un po’ lontana dal prototipo mediterraneo sopra descritto, sebbene sia anche molto influenzato dalla tradizione culinaria francese. Spiccano le salsicce di origine tedesca, in particolare le salsicce o Bratwürste, che di solito sono accompagnati dal famoso crauti (crauti in tedesco).

Asia

La cucina asiatica può essere divisa in due sottogruppi principali: Asia orientale e Sud-est asiatico. Ecco perché, quando si parla di cucina asiatica, non dovrebbe essere confuso con il cucina orientale, poiché quest’ultimo si riferisce all’area dalla Siberia sud orientale all’Indonesia, tra cui Giappone, Mongolia, Corea, Tailandia, Vietnam e quasi tutta la Cina.

Ingredienti comuni nella cucina asiatica

Diverse cucine asiatiche hanno in comune l’uso abbondante di vari tipi di pesce dagli oceani Pacifico e Indiano. D’altra parte, il consumo di riso È anche un’altra delle abitudini stellari della cucina asiatica in generale, oltre a varie verdure e spezie. Anche mangiare alghe, pesce crudo, bambù o pinna di squalo, tra gli altri ingredienti rari, è squisito per la maggior parte degli asiatici.

In generale, la cucina asiatica cerca di bilanciare e dare uguale importanza a tutti gli aspetti del piatto: colore, sapore e aroma. In Cina, ad esempio, questo equilibrio cerca di essere raggiunto nei primi piatti di un menu tipico utilizzando tre o anche cinque ingredienti diversi. I colori rosso, giallo, nero, marrone e bianco sono generalmente i più comuni nei loro piatti tradizionali.

Tagliatelle di riso cinesi con verdure

Il vantaggio principale della cucina asiatica rispetto alla cucina occidentale è che i suoi piatti contengono meno carboidrati, zuccheri e grassi. Ciò si ottiene principalmente grazie all’elevato consumo di pesce, che favorisce la circolazione. La frutta e la verdura vengono consumate quotidianamente, a scapito dei prodotti trasformati, non comune nei paesi asiatici.

Oceania

La gastronomia dell’Oceania è un misto tra tradizione culinaria occidentale e asiatica. Questo continente è composto dall’Australia, dalle isole della Nuova Guinea, dalla Nuova Zelanda e dagli arcipelaghi di Melanesia, Micronesia e Polinesia, tutti circondati dall’Oceano Pacifico, quindi non sorprende che pesci e crostacei siano molto comuni nei tuoi piatti

La cucina australiana è, a grandi linee, un riflesso dei diversi alimenti che si sono distinti nella storia di questo paese, compresi gli ingredienti utilizzati dagli aborigeni australiani, la cui cucina nativa è conosciuta come bushfood o bush tucker. Sono presenti anche cucina irlandese e britannica.

Punti salienti dei dessert australiani, ampiamente influenzati dalla cucina britannica, da cui provengono le celebrità piedi o torte, sia dolci che salate. Anche il consumo di carne, di solito filetti di pollo o di manzo accompagnati da verdure grigliate (patate, fagioli, fagioli …), è molto comune.

Torta australiana di carne tritata

Nel Nuova Zelanda di solito vengono consumati piatti a base di verdure fresche, anche se predominano carni come l’agnello, la carne di cervo o il maiale, così come il pesce, in particolare salmone, ostriche, paua, aragoste, capesante, cozze … Qui, la famosa pavlova è considerata il dessert nazionale

La cucina delle Isole Fiji è il risultato della fusione della cucina di Polinesia e Melanesia, così come di quelle di India, Cina e Occidente. Pertanto, il riso fa parte della dieta quotidiana dei suoi abitanti, insieme ad altri alimenti come cocco, patate dolci, manioca o pane, tra gli altri. Si chiama il piatto più famoso Lovo, che consiste in una miscela di carne, pesce e verdure avvolti in una foglia di banana.

Africa

La cucina dei diversi paesi del continente africano è caratterizzata soprattutto dal suo esotismo, che si ottiene grazie all’uso di numerose specie e ingredienti tipici dell’Africa. La cucina africana è anche ampiamente influenzata dalla cucina asiatica e occidentale.

Nelle regioni settentrionali dell’Africa, tra cui Tunisia, Algeria, Egitto e Marocco, il couscous è l’alimento base. È la semola di grano, che è cucinata molto simile alla pasta. Il couscous è cucinato accompagnato da vari ingredienti che possono variare a seconda del caso, anche se di solito non mancano olio d’oliva, zafferano, chiodi di garofano, zenzero e altre spezie,

Couscous accompagnato da pollo e verdure

D’altra parte, chiunque visiti l’Africa, qualunque sia il paese, apprezzerà il fatto che frutti di mare, soprattutto se visiti le aree meridionali e orientali del continente, è un cibo speciale. Non sono tanto le specie di molluschi che vengono consumate, quanto piuttosto il modo di prepararle. Le zuppe e gli stufati di pesce preparati in queste zone fanno parte dell’orgoglio gastronomico dei suoi abitanti.

Nell’Africa orientale ci sono due piatti più rappresentativi: il matoke e gli ugali. Innanzitutto, il matoke è una preparazione molto semplice a base di banane verdi al vapore. In secondo luogo, l’ugali viene preparato con mais, molto simile all’amido di mais o alla polenta, e viene utilizzato per la preparazione di vari stufati e zuppe. Si dice che i migliori ugali in Africa possano essere assaggiati in Uganda.

Nei paesi di Africa occidentale, maafe è un altro stufato molto popolare il cui ingrediente principale sono le arachidi. In realtà, è un piatto che viene consumato quasi quotidianamente. È fondamentalmente uno stufato di carne che include varie verdure, riso, uova sode e arachidi. Nelle regioni centrali, la bambara è uno dei dessert più attraenti.

Questo articolo è stato condiviso 211 volte.

Infine, abbiamo selezionato l’articolo precedente e successivo del blocco “Piatti tipici del mondo“così puoi continuare a leggere:

Lascia un commento