Categorie
Cultura e tradizioni

Il tipico costume cinese: abiti tradizionali da uomo e da donna

Una parte essenziale della cultura cinese è l’abito tradizionale. Nel corso degli anni, nel paese sono stati sviluppati diversi costumi tradizionali, alcuni dei quali sono ancora utilizzati oggi. In questo articolo, ti mostriamo le sue immagini e descriviamo le loro caratteristiche.

Di seguito hai un indice con tutti i punti che tratteremo in questo articolo.

Presente

Sebbene i seguenti semi siano stati progettati in passato, sono ancora usati oggi, in occasioni speciali come il nuovo anno o su base giornaliera:

qipao

lui qipao È stato creato durante la dinastia Qing (17-20 ° secolo), con protagonista il gruppo etnico Manciù. Ciò ha costretto gli abitanti, sia uomini che donne, a indossare questi abiti.

Da allora, il suo uso è stato esteso, sebbene alla fine solo il donne. Sebbene la dinastia Qing sia terminata nel 1912, questo indumento è utilizzato da gran parte della popolazione.

È un abito monopezzo dritto. Prima che raggiungesse i piedi, le maniche erano lunghe e non strette. Era fatto di seta naturale e aveva tagli ai lati. Un altro elemento distintivo era il collo.

Il colore rosso è quello che viene solitamente scelto per le celebrazioni, in quanto simboleggia la buona fortuna.

Nel ventesimo secolo è modernizzato. Da quel momento in poi, il qipao È più stretto, può raggiungere il ginocchio e ci sono modelli di bretelle. Inoltre, per occasioni informali, vengono utilizzati altri materiali come lana o velluto. Si chiama anche cheongsam.

Hanfu

lui hanfu È un abito per uomo e donna che iniziò ad essere utilizzato nella dinastia Han, nel terzo secolo a.C. Fu usato in tutta la storia della Cina, fino a quando la dinastia Qing lo proibì. Questo capo ha influenzato la creazione del kimono giapponese.

L’elemento più caratteristico di hanfu sono loro maniche larghe. Ha due parti: una tunica che raggiunge il ginocchio (yi) e una gonna stretta alle caviglie (chang).

Gli uomini lo hanno accompagnato con un cappello, che potrebbe essere di vario tipo. Per quanto riguarda le donne, indossavano ornamenti sui capelli più o meno abbondantemente. Sotto indossava un abito bianco chiamato Zhongyi.

Oggi ci vuole sempre di più, perché fa parte della cultura cinese. Oltre ad essere utilizzato in rievocazioni storiche e cerimonie religiose, i designer sono influenzati da lui per creare capi moderni. In questo video, possiamo vedere diversi modelli tradizionali:

Changshan

lui Changshan È un abito elegante di solito di uomini che è stato installato alla fine della dinastia Qing. È composto da pantaloni e una giacca chiamata Tangzhuang. Può essere di diversi colori.

Attualmente, viene utilizzato per eventi importanti come il nuovo anno o matrimoni. Inoltre, per alcuni uomini sono ancora gli abiti da sepoltura, quando indossano un Changshan E un cappello nero.

Cina antica

Nel corso della storia della Cina sono stati indossati abiti diversi. Questi sono alcuni che sono stati utilizzati in passato, ma non oggi:

Pien-fu

lui Pien-fu era indossato durante la dinastia Han ed era un indumento cerimoniale. Era formata da una veste alle ginocchia e una gonna o pantaloni alle caviglie.

Era accompagnato da un cappello noto come Pien e, inoltre, un ampio arco poteva essere indossato in vita, sebbene fosse facoltativo.

Shenyi

Shenyi fu usato durante la dinastia Ming, tra il XIV e il XVII secolo, sebbene fosse usato anche in altre dinastie. Il tessuto è stato realizzato con ramie, una pianta asiatica.

Le maniche erano larghe e portate con una fascia. La parte superiore era formata da quattro pannelli, che simboleggiavano le stagioni, e la parte inferiore da dodici, che rappresentano i dodici mesi dell’anno.

Questo articolo è stato condiviso 54 volte.

Infine, abbiamo selezionato l’articolo precedente e successivo del blocco “Diversità culturale“così puoi continuare a leggere:

Lascia un commento