Categorie
Cultura e tradizioni

Inno – Turchia

Uno dei suoi simboli nazionali di tacchino è suo inno nazionale, il Istiklâl Marsi (la marzo dell’Indipendenza). Il suo testo è composto da 10 stanze di cui solo 2 cantate, ed è stato scritto dal poeta Mehmet Akif Ersoy. La musica originale è opera di Ali Rıfat Çağatay e fu successivamente modificato da un accordo scritto da Osman Zeki Üngör, direttore dell’orchestra sinfonica presidenziale.

ISTIKLÂL MARSI

Korkma, sönmez bu êafaklarda yüzen al sancak
Sönmeden yurdumun üstünde tüten in son ocak.
O almeno milletimin. Yildizidir parlayacak.
O benimdir, o benim milletimindir ancak.
Çatma, kurban olayim cehreni hey nazli hilâl!
Kahraman Irkima Bir Gül Ne Bu Siddet, Bu Celâl
Sana olmaz dökülen kanlarimiz sonra helâl
Hakkidir hakka cover milletimin istiklâl!

MARZO DI INDIPENDENZA (in spagnolo)

No da temere e sgomento,
Questa bandiera cremisi non svanirà mai.
È l’ultimo cuore che brucia per la mia nazione
E siamo sicuri che non fallirà mai.
È la stella della mia nazione, che brilla per sempre,
È la stella della mia nazione ed è la mia.
Senza aggrottare le sopracciglia, solo crescendo, sono pronto a morire per te.
Sorridi ora la mia nazione eroica, lascia questa rabbia,
Quindi il sangue non sarà versato senza essere benedetto
libertà lo slogan della mia nazione,
libertà per noi che adoriamo Dio
E cerchiamo la cosa giusta.

Lascia un commento